SEZIONI NOTIZIE TMW RADIO

Se anche una vittoria diventa una tragedia…

di Arturo Minervini
Vedi letture
Foto
© foto di Insidefoto/Image Sport

Il Napoli ha giocato bene contro l’Empoli? No. Il Napoli ha passato il turno? Sì. Diamoci un attimo di tregua, non lasciamoci vincere dalla tentazione di distruggere tutto quello che ci capita di fronte. È l’effetto Ruspa, che tanto funziona nelle strategie sui social network.

Viviamo un momento particolare, non solo nel calcio. Tutto è falsato, simuliamo una normalità solo di facciata in ogni settore della vita e lavorativo. Il calcio non può essere escluso da questo tipo di valutazione, basti pensare ad alcuni risultati clamorosi che abbiamo registrati nei campionato nazionali e nelle coppe europee.

Non è un Napoli brillante. Nella testa, nelle gambe, nello sviluppo di idee che per una prima parte della stagione sembravano essere più che valide. Si pagano le assenze di uomini chiave, il calo di elementi che si pensava potessero essere funzionali al progetto e che, invece, deludono quando vengono chiamati in causa a sostituire quelli più utilizzati.

PUBBLICITÀ

Più che una questione di modulo, c’è una questione di uomini. I passaggi a vuoto di Maksimovic, l’inconsistenza di Lobotka, la mancata crescita di Elmas sono alcuni degli ingredienti che rendono insipido il Napoli delle ultime uscite.

Facendo un passo indietro, analizzando l’ultimo periodo, anche Gattuso ha delle colpe. Involuzione riconosciuta con grande onestà dallo stesso tecnico: “Dopo l'Inter c'è stata un po' di involuzione. Per tanto tempo abbiamo sofferto pochissimo, ultimamente invece stiamo dando troppe chance agli avversari. Non è questione di 4-2-3-1 o 4-3-3”.

Tenere botta. Nelle difficoltà bisogna tenere botta, non lasciarsi sprofondare e far prevalere la voglia di accartocciare quanto di buono fatto. Un giudizio definitivo potrà essere emesso con tutti gli uomini migliori a disposizione, ma una questione resta aperta: possibile che anche una vittoria debba diventare una tragedia? C’è qualcuno che in questo clima ci sguazza, se ne nutre. Ragioniamoci.

Altre notizie
Sabato 16 gennaio 2021
00:00 Le Interviste Carnasciali: "Napoli in difficoltà, la Fiorentina può farcela come accaduto con la Juve!"
Venerdì 15 gennaio 2021
23:50 Le Interviste Guerini elogia Gattuso: "E' un grande, faccio il tifo per lui" 23:40 In Primo piano ULTIM'ORA Sportitalia - Milik-Marsiglia, si chiude: altro rilancio e rinnovo per l'obbligo, i dettagli 23:25 In Primo piano Sky - Il Napoli chiede informazioni per Firpo: il Barcellona apre al prestito 23:20 Dai social Derby, lo sfottò di Caicedo: "Meno male che era un'amichevole ragazzi"
PUBBLICITÀ
23:10 Le Interviste Di Fusco sul 4-2-3-1: "Solo con Mertens e Osimhen. Zielinski sminuito dal modulo" 23:00 Le Interviste Agroppi elogia Gattuso: "Sacrifica lo stato fisico e la famiglia per il Napoli" 22:46 Brevi CLASSIFICA - Lazio risale e sono tutte lì: 5 squadre in 3 punti dal 3° al 7° posto 22:40 Le altre di A Crollo Roma! Ne becca 3 dalla Lazio e può tornare nella lotta quarto posto 22:25 Calciomercato UFFICIALE - Milan, acquistato Meite: arriva in prestito dal Torino 22:20 Notizie UEFA, Top 5 giovani da seguire nel 2021: anche l'obiettivo Nuno Mendes in lista 22:10 Le Interviste Ulivieri: “Non siamo più solo catenaccio, modernità con i nuovi come De Zerbi e Gattuso..." 22:00 Dai social Ravezzani insinua: "ADL e l’ASL possono far saltare il banco" 21:50 Le Interviste Dal Portogallo: "Al Napoli piace molto Grimaldo. Vinicius? Dovevano tenerlo..." 21:40 Le Interviste Graziani su Gattuso: "Con lo Spezia ha commesso un errore" 21:30 Le Interviste Archiviazione caso Juve-Napoli, procuratore FIGC: "Non si poteva non tener conto della sentenza CONI" 21:20 Giovanili VIDEO - Rinforzo per la Primavera: arriva il difensore 2002 Spedalieri 21:10 Calciomercato Gazzetta - Milik, il Marsiglia offre 7mln più 2 di bonus: si attende la risposta di ADL 21:00 Le Interviste Moggi: "Non si può criticare Gattuso e volere Sarri, è scorretto per società e piazza!" 20:50 Le Interviste Di Gennaro: "Gattuso insiste col 4-2-3-1, ma con Petagna cambia molto. A Zielinski mancava solo cattiveria"