SEZIONI NOTIZIE

Cagliari, Maran in conferenza: "Gara equilibrata decisa da Mertens. Noi con tante assenze..."

di Antonio Gaito
Vedi letture
Foto

Il tecnico del Cagliari, Rolando Maran, è intervenuto in conferenza stampa al termine della sfida persa dai rossoblù contro il Napoli. Di seguito le dichiarazioni riportate da Tmw.

20.48 – Inizia la conferenza stampa.

Oggi non c'è stata neanche la prestazione, oltre al risultato.
"Non abbiamo fatto una grande prestazione, se non sul piano della volontà. Abbiamo trovato un Napoli che sapevamo ci avrebbe impedito di giocare, abbiamo provato a muover palla per trovare gli spazi. È una partita che è stata comunque equilibrata, in tanti campionati è stata l'antagonista della Juventus. Siamo sempre stati in partita, poi c'è stata la giocata di Mertens che ha cambiato tutto. Per impegno e volontà la squadra ha dato tutto, poi quando non ci sono spazi è chiaro che vada così".

PUBBLICITÀ

Dieci partite, sei sconfitte. Servono provvedimenti?
"Sicuramente l'impasse della non vittoria dura da un po', credo che le grandi aspettative abbiano influito in negativo su questa squadra. Dobbiamo recuperare la leggerezza, sapendo che dobbiamo focalizzare bene le nostre possibilità. Siamo passati dal terzo o quarto posto a oggi, ma serve il giusto equilibrio nelle analisi".

Quanto è mancato Nainggolan? E perché 3 centrali?
"Avevamo assenze pesanti, sicuramente è un momento in cui se mancano i giocatori di esperienza e personalità non è semplice: ora le assenze pesano un po' di più, per noi Radja è un riferimento in campo e sapete quanto è importante la sua presenza. Sui 3 centrali: Fabio doveva dare la solidità giusta, perché non abbiamo rischiato tanto contro un Napoli che costruisce solitamente tanto".

Il rientro di Ceppitelli può ridare solidità alla difesa?
"Con me Luca è sempre stato titolare, l'abbiamo perso nel momento in cui stavamo facendo meglio. Oggi avevamo fuori 3 difensori su 8: non voglio accampare scuse, ma è chiaro che oggi le assenze pesano".

I tifosi vi hanno contestato oggi, anche fuori dallo stadio.
"L'unico nostro pensiero è quello di tornare a far sorridere insieme a noi i tifosi, l'amarezza e l'insoddisfazione nasce sempre dal grandissimo amore. A noi fa male la contestazione, perché vorremmo dare gioie e non questo: però bisogna sempre focalizzare bene la nostra dimensione, perché sicuramente dobbiamo fare più di quello che stiamo facendo. Vi assicuro che i ragazzi in settimana lavorano bene, alla fine della gara erano stremati perché hanno dato tutto: stanno cercando risorse dentro di loro per uscire da questo momento per fare tornare la festa in questo stadio".

Altre notizie
Sabato 28 Marzo 2020
15:45 Calciomercato Il Milan 'scarica' Bonaventura: il Napoli proverà ad approfittarne 15:30 Le Interviste Atalanta-Valencia gara 0? Ceferin non ci sta: "Critiche idiote, nessuno sapeva niente..." 15:15 Notizie Coronavirus, cosa accadrà in Serie A? La Lega fissa una nuova riunione ad aprile 15:00 Dai social Petagna annuncia: "Con la mia raccolta arrivati più di 430mila euro! Ma non ci fermiamo..." 14:45 Brevi Coronavirus, numeri drammatici in Spagna: 832 morti nelle ultime ore
PUBBLICITÀ
14:30 Rassegna Stampa Meteora Younes: ha rifiutato ogni offerta, ma nessuno ha giocato così poco 14:15 Notizie Coronavirus, l'Italia 'segue' la Campania: blocco per almeno altre 2 settimane 14:00 Le Interviste Fedele: "Prendere esempio dalla Juve sugli stipendi. Napoli unico club senza problemi economici..." 13:45 Notizie Vergogna ad Angri: rubate mascherine mentre i volontari le distribuivano 13:30 Rassegna Stampa Scontro Lega-Aic sul taglio ingaggi? Per i giocatori sono troppi 3 mesi senza stipendi 13:15 Le altre di A Pres. Atalanta: "Bergamo non deve mollare, sta diventando una guerra mondiale" 13:01 In Primo piano Il messaggio di Gattuso: "Restate a casa e rispettate le regole! Serve sforzo da parte di tutti" 12:45 Le Interviste Auriemma: "Basta beghe tra politici, c'è gente che non può fare la spesa per la famiglia!" 12:30 Le Interviste Pres. Genoa: "Che senso ha finire questa stagione? Non vale la pena neanche tentare" 12:15 Le Interviste "Scudetto alla Juve se non si riparte? No, grazie". E Andrea Agnelli mette mi piace 12:00 Le Interviste CdS, Perrone: "Calciatori, pay tv, Lega e Federazione dovranno fare tutti un sacrificio" 11:45 Le Interviste Coronavirus, Marcolin e la perdita del papà: "Non c'è neanche la possibilità di un funerale" 11:30 Le Interviste Chiariello suona l'allarme: "Si rischia stagione di non-ritorno senza i soldi delle pay tv!" 11:15 Le Interviste Pres. Uefa: "Se si riparte giusto far slittare scadenza dei contratti e il calciomercato" 11:00 Le Interviste Bergomi non ha dubbi: "In Serie A ci sarà grande adesione al taglio stipendi"