L'ex arbitro Paparesta: “VAR? Deve esserci chiarezza, serve un responsabile della comunicazione”

di Redazione Tutto Napoli.net
Vedi letture
Foto

A Radio Marte, nel corso della trasmissione “Si gonfia la rete” è intervenuto Gianluca Paparesta, ex arbitro, in merito alle polemiche sul VAR: “Sto seguendo con piacere questo campionato, anche se è un po’ monotono con la Juventus che non si ferma quasi mai. Sono un grande estimatore del Var che rappresenta un vantaggio per gli arbitri e per tutto il sistema calcio magari l’avessi avuto io in campo perché permette ai direttori di gara di sbagliare meno. Però, si paga lo scotto di una fase iniziale in cui gli arbitri devono abituarsi, ma l’obiettivo deve essere quello di valorizzare la Var e dare certezze agli addetti ai lavori in base ad un’uniformità di giudizio che viene meno. Bisognerà lavorare su questo: siamo in un’epoca in cui le immagini tutti le vedono e tutti sanno per cui l’Aia deve aiutare a capire meglio il regolamento.

Szczesny su Djuricic è un episodio molto dibattuto e se il portiere tocca prima il pallone e poi frana sul giocatore del Sassuolo non è rigore, ma le immagini dicono che tocca prima l’avversario. Ecco, se c’è una chiara interpretazione su episodi similari, gli arbitri sapranno alla prossima occasione come comportarsi, ma deve esserci chiarezza. Servirebbe un responsabile della comunicazione degli arbitri anche perché viviamo in un’epoca in cui i social dicono tutto il contrario di tutto e se non c’è una voce autorevole che dica quale sia l’interpretazione corretta si creano problematiche difficili poi da risolvere.

De Laurentiis a Bari sta pagando un po’ lo scotto di un campionato di dilettanti che è un dolore per i tifosi, ma la proprietà è forte e solida e potrà garantire grandi soddisfazioni in futuro”.


Altre notizie