Il Roma - Da Sarri ad Ancelotti per Rog lo spazio è sempre poco: il croato pronto a rilanciarsi in Germania

di Redazione Tutto Napoli.net
articolo letto 10380 volte
Foto

Il mercato è fatto di opportunità, soprattutto a gennaio. Il Napoli ha già fatto sapere da tempo di voler restare così com’è ma non si può escludere a priori un cambio di direzione. Nessun acquisto, molto probabilmente, mentre sulle cessioni sono in corso una serie di valutazioni dello staff tecnico che sta prendendo in considerazione l’idea di cedere un centrocampista. Tutti gli indizi portano a Marko Rog, mediano croato al suo terzo anno d’azzurro ma ancora a caccia di una precisa identità.

CON ANCELOTTI fatica a trovare continuità (337’ in campo tra campionato e Champions League) e di fatto (sul piano individuale) sta confermando il trend negativo dell’ultimo biennio targato Sarri. I difetti sono i soliti: eccesso di agonismo che spesso lo porta ad essere ammonito e una sempre più evidente anarchia tattica, peraltro acuita dal 4-4-2, modulo che non lo aiuta affatto. I presupposti per pensare ad una separazione ci sono tutti e d’altronde lo stesso ragazzo meriterebbe, forse, l’opportunità di misurarsi altrove per non perdere fiducia nelle sue capacità. Le proposte, d’altronde, non mancano; pur avendo giocato poco, Rog gode di parecchi estimatori in Italia ma anche in Europa. Da qui l’interesse sempre più concreto dello Schalke 04, compagine tedesca che sarebbe pronta a formulare un’offerta interessante al Napoli e allo stesso calciatore. Si parla di cessione a titolo definitivo e il croato avrebbe già espresso il suo gradimento riguardo la destinazione.

UNA CESSIONE è stata messa in preventivo: Rog è in pole (ma non è detto che parta) mentre resta da decifrare la questione Diawara. Anche in questo caso le richieste non mancano ma il Napoli, data la giovane età del suo tesserato, vuole valutare bene il da farsi. Privarsi a cuor leggero di un ragazzo che fino a qualche tempo fa sembrava appartenere alla categoria dei predestinati non è semplice ma preoccupa l’involuzione cui è andato incontro da un anno abbondante a questa parte. A frenare una possibile operazione in uscita è anche l’infortunio di Hamsik, destinato a saltare i match con Sassuolo e Lazio. Se ne potrebbe riparlare dopo il 20 gennaio ma a quel punto, forse, i tempi sarebbero troppo stretti per condurre in porto un possibile affare. Le probabilità di una partenza, dunque, restano piuttosto ridotte ma l’ultima parola spetterà, come sempre, all’autorevole voce del mercato.


Altre notizie
Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy