La Juve richiama Agricola, Gazzetta attacca la scelta: "Ha 71 anni ed il suo nome resta legato al processo Doping"

di Redazione Tutto Napoli.net
articolo letto 27699 volte
Foto

"Un ritorno clamoroso, che divide e fa discutere. Riccardo Agricola, l’ex medico della Juve (tra il 1985 e il 2009) coinvolto nel processo per abuso di farmaci dei primi anni Duemila, avrà in qualche modo a che fare ancora col bianconero", scrive quest'oggi la Gazzetta dello Sport parlando del ritorno alla Juve del medico coinvolto nel processo doping: "Sarà il nuovo direttore sanitario del JMedical, la clinica privata di eccellenza creata dalla società bianconera e dal Santa Clara Group: si trova proprio accanto allo Stadium, lì sfilano i calciatori per fare le visite mediche. Eppure, mentre le opposte tifoserie incrociano le spade sui social, in tanti si interrogano sull’opportunità della scelta: Agricola ha 71 anni e il suo nome resta legato allo storico, controverso processo doping. Nel 2002 la condanna in primo grado a un anno e 10 mesi per presunta somministrazione di sostanze proibite ai giocatori, mentre l’allora a.d. Antonio Giraudo fu assolto. Nel 2005 il ribaltone in appello che assolse Agricola. Poi la prescrizione in Cassazione, con l’esclusione dell’uso di Epo. Nello specifico, la Suprema Corte annullò l’assoluzione in 2° grado e, a differenza dell’appello, configurò le accuse come violazioni della legge del 1989 sulla frode sportiva (all’epoca dei fatti non era in vigore la legge sul doping del 2000). Venne escluso quindi un appello-bis: il reato era comunque prescritto".


Altre notizie
Utilizzo dei Cookie
Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.

CHIUDI